Crea sito

BIO

Chi sono? Bella domanda…E pensare che di questo genere, ne faccio un’infinità ai miei ospiti, nel corso delle interviste, mentre parlare di me, mi è sempre difficile. Nonostante il nostro lavoro ci voglia comunque portatori ‘sani’dico io, di una buona dose di vanità ed esibizionismo, non sono fanatica dell’esserci sempre e comunque. Al contrario…Chi sono? Rappresento perfettamente tutto il mio cielo natale, Sagittario ascendente Acquario, perciò un segno di fuoco, passionale e vivace, spinto in alto da quello d’aria, come un soffio che spinge la fiamma, la alza, la innalza verso gli ideali massimi, verso una navigazione che non sfiora la concretezza del quotidiano, ma che ne sorvola ogni asperità. Sono nata il 30 novembre

INTERESSI

Ho iniziato infatti nell’agosto del 1975 ai microfoni di una radio romana ed è stato amore a prima vista. Una professione, come tale è diventata, che non ho più lasciato nonostante studi (mi sono Diplomata in Scenografia presso l’Accademia di Belle Arti di Roma, meravigliosi quei tempi) ed esperienze lavorative parallele. Inutile elencare qui le emittenti per cui ho prestato la mia attività. Posso però dire che sono sempre state di ottimo livello e questo mi ha permesso di crescere e confrontarmi continuamente con quelli che, come me, erano i pionieri di un fenomeno. Ora è tutta un’altra…musica, purtroppo. Insieme alla radio ho ‘frequentato’ anche la tv, curando e conducendo rubriche e programmi di vario genere, sviluppando una propensione più giornalistica che da dj pura. Oggi sono giornalista e conduttrice radiofonica/televisiva. Riassumendo, le esperienze più ‘pubbliche’ elenco certamente quella per RAI3 Regione Marche. Nel 1980 ho condotto il talk show tv ‘Detto tra noi’, quindici puntate dedicate al territorio con ospiti in studio. Tra il 1989 e il 1994 ho lavorato per la Fininvest come speaker e doppiatrice (dopo aver frequentato anche un corso di approfondimento su dizione, recitazione e doppiaggio). Oggi faccio parte della redazione centrale del network radiofonico Radio Bruno e parallelamente svolgo attività di Ufficio Stampa e collaborazioni con alcune pubblicazioni.

FILM PREFERITI

No, questo non è proprio il mio settore. Poca tv, poco cinema, mi dispiace. Non riesco a seguire con interesse nessuna trama, dopo un po’ mi annoio, riesco a dormire anche con gli effetti speciali…più speciali. Non credo più nelle storie, nelle trame, studiando recitazione non credo più neanche nella ‘normalità’ dell’attore, conoscendo ciò che sta dietro, il meccanismo, le dinamiche della recitazione. Mi stanca il cinema, i suoi falsi miti, tanti pessimi attori, tanti arrivati al ciack sanno loro per grazia di chi, ..preferisco dormire e ascoltare la musica o leggere.
Film preferiti: “Stargate”, imprevedibilmente “Avatar”

MUSICA PREFERITA

“Born to run” del mitico Bruce Springsteen, ma non posso fare a meno di “Jesus to a child” di George Michael
La musica ricopre un ruolo davvero importante nella mia vita a cominciare dalla scelta del mio nome. Mio padre adorava infatti Perez Prado, mitici i suoi mambo. E tra le sue canzoni più conosciute c’era ‘Patricia’. Da quel successo mondiale, è nato il mio nome, quello che ha scelto per me, mio padre. La musica ce l’ho nel sangue, batto il tempo ovunque mi trovi, la musica mi permette di rimanere giovane, forse a volte anche troppo fanciullesca. La musica fa parte dell’anima e mi piace tutta, per quanti stati d’animo si possano attraversare.

LIBRI PREFERITI

Quanti! Tanti! Ovunque libri, ma nel cuore ho “L’uomo senza qualità” di Robert Musil, “I Malavoglia” di Giovanni Verga e “Il deserto dei Tartari” di Dino Buzzati
Ad esempio ora ho in borsa (altri due sul comodino) ‘Weimar per sempre, una storia oltre il tempo’, ma sono sempre sul pezzo e generalmente evito i best seller che spesso sono delle vere bufale. Se voglio divertirmi ci sono manualetti di sopravvivenza davvero spassosi. Anche se la mia lettura attuale è fatta di saggi che mi permettono una migliore comprensione di me stessa e del mondo in cui vivo come voi. Adoro le bancarelle dei libri usati dove, a ripetizione, per una sorta di misteriosa attesa, trovo vere perle che acquisto come un goloso in una pasticceria.

2 + 4 =

Patrizia Santini

Patrizia Santini

Giornalista & Blogger

“Provenite da una regione dove si allevano i cavalli e appena siete in grado di camminare avete imparato a cavalcare (la vita) a pelo, ad alta velocità, senza pensarci. Temerari, ma di buon cuore, è difficile vedervi accigliati, cupi. E’ impossibile vedervi fermi, a guardare fisso l’infinito. Con Mercurio opposto e Saturno in congiunzione non è escluso che alcuni di voi si sentano spossati, adesso, ma sedersi cinque minuti sul divano non è mai stato un peccato mortale”

Sembra conoscermi molto bene (ma non sarebbe l’astrologo che è se non conoscesse a fondo la materia) Marco Pesatori di cui leggo spesso gli oroscopi, soprattutto per il suo modo ‘alternativo’ di concepirli.